Home > ARTE > A Milano apre la mostra “Buena Suerte Milagros de México”.

A Milano apre la mostra “Buena Suerte Milagros de México”.

Comunicato stampa

La mostra “Buena Suerte Milagros de México” «Folklore e tradizione negli ex~voto messicani contemporanei» è stata realizzata dai collaboratori della Fondazione Per Grazie Ricevute (P.G.R.) che, coordinati dalla curatrice Roberta Riccio, con grande impegno e cura dei dettagli, hanno creato un percorso coinvolgente che vi farà vivere momenti ricchi di storia, tradizioni, superstizioni, leggende usi e costumi dai tanti colori messicani.
Saranno esposti circa 300 retablos (ex~voto) contemporanei, maggior parte dipinti su latta, materiale poco costoso e facilmente reperibile da oggetti non più in uso, tipo: teglie, bidoni e tanich
Provenienti da una collezione privata, impreziosita da oggetti antichi e moderni, richiamano la devozione popolare, tutto il folklore e la passione del Messico e dell’America Latina, in un percorso alla scoperta di un’arte povera ma ricca di tradizione.

Fondazione Per Grazie Ricevute (P.G.R.) con la mostra “Buena Suerte Milagros de México”, vi accompagnerà in un viaggio tra gli ex~voto dipinti su lamine, che racconteranno momenti di vita quotidiana spesso ironica, contaminandosi con antiche leggende popolari, come il Chupacabras (animale leggendario dalle sembianze di un coyote che, con la sua presenza, colora molte storie raccontate in particolar modo in Messico), la Llorona (donna con le sembianze di spettro che si aggira alla ricerca di un figlio scomparso), durante il dia de Los Muertos in Messico), il Dia de Los Muertos (commemorazione dei defunti che in Messico è una festa molta sentita, dove per tradizione si consumano i Calaveras teschi di zucchero coloratissimi che diventano immancabili) e la Catrina, figura scheletrica di una donna borghese europea, inventata dal litografo Jose Guadalupe Povada e ripresa dal celebre pittore Diego Rivera nel murales “Sueño de una tarde dominical en la Alameda Central”.
Gli artisti messicani, tuttora molto attivi, seppur sparsi nel vasto territorio, sono accomunati da metodi rappresentativi nel rispetto della tradizione. Esprimono forte carica emozionale riportando sui retablos la narrazione di fatti realmente accaduti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi