Decimo appuntamento di Libri nel Parco- Federico Moccia a Sabaudia presenta “Semplicemente amami

Mercoledì 19 agosto, alle ore 21:30 presso la corte comunale di Sabaudia si terrà il decimo appuntamento della VI edizione di Libri Nel Parco, la rassegna patrocinata dal Comune di Sabaudia, promossa ed organizzata dall’associazione “Sabaudia Culturando”.

L’Associazione “Sabaudia Culturando” è lieta di avere come ospite della rassegna, un autore da 10 milioni di copie vendute, Federico Moccia che presenterà il suo ultimo libro “Semplicemente Amami” uscito nelle librerie il 18 giugno, modera il giornalista Eugenio Murrali.

Semplicemente amami, pubblicato da Nord, è una storia molto intrigante sull’amore che si sviluppa in un’età più adulta, tramutandosi ora in ossessione e ora in possessione.

In “Semplicemente amami” Federico Moccia ci racconta di una donna che non sa più chi è. Abbandonate le storie dei teenager, lo scrittore di “Tre metri sopra il cielo” ci racconta di un personagg io maturo, con alle spalle un matrimonio e una carriera da musicista che sembra finita. Sofia non lo sa perché non ha più voglia di suonare e perché ora si ritrova in una stanza d’albergo, dopo aver detto una bugia a tutti, facendo credere di essere andata in Russia per lavoro. Il matrimonio con Andrea sembra finito e la sua relazione con Tancredi, dopo tante promesse, è finita in un cumulo di macerie perché lui non voleva impegnarsi, voleva solo un amore proibito e fuggitivo. Sola davanti ad uno specchio, in un luogo che non le appartiene, Sofia comprende che non può più mentire a se stessa e agli altri e deve riprendere in mano la sua esistenza. La donna torna allora da Andrea per capire che cosa l’ha fatta sentire tanto sola in quegli anni di matrimonio e si chiede dove siano finiti i loro sogni e le loro risate. Da quel momento si riaccende in lei anche la musica, eterna amica, e il pianoforte riprende vita. Ma proprio quando Sofia pensa di aver fatto ordine nella sua vita, riappare Tancredi, stavolta diverso, stavolta pronto a rimanere. La sola a sapere se è questo che davvero vuole è Sofia che non permetterà più a nessuno di scegliere al posto suo.

L’appuntamento, quindi è per mercoledì 19 agosto alle ore 21:30 presso la corte comunale di Sabaudia.

Per la prevenzione del COVID-19 l’ingresso nella corte sarà consentito solo con la mascherina e fino ad esaurimento dei posti, sarà garantita la distanza di un metro tra le persone.

 

 

Il Festival della Commedia Italiana arriva a Campagnano di Roma

Il Festival della Commedia Italiana arriva a Campagnano di Roma

Domenica 9 agosto una serata “Cinema e motori” dedicata ai road movie più divertenti e un omaggio al grande Alberto Sordi

Campagnano di Roma, si prepara ad ospitare il tour del “Festival della Commedia Italiana”.

Domenica 9 agosto, in Piazza Cesare Leonelli, la prima edizione post lockdown, del “Festival della Commedia Italiana – Cinema e motori” si concentrerà in un’unica ma densa serata, dedicata ai più famosi e divertenti road movie.

Sarà una partenza a tutto gas fatta non solo di proiezioni ma ricca di contenuti, approfondimenti e tanti ospiti.

L’iniziativa, con il patrocinio del Comune di Campagnano, vuole essere per il paese l’inizio di un appuntamento fisso, entrando così a far parte del Festival della commedia italiana in Tour.

Il Sindaco Fulvio Fiorelli accogliendo l’iniziativa ha dichiarato “Speriamo che questo appuntamento diventi una tappa fissa delle nostre estati, in un territorio che ha sempre accolto il cinema e gli eventi dedicata alla cultura che possono solo arricchirlo”

 

La manifestazione è nata nel 2016 da un’idea del direttore artistico Fabrizio Conti, con l’obiettivo di rendere omaggio ad uno dei generi quello della Commedia Italiana, che negli anni con i suoi grandi interpreti, ha saputo più di ogni altro incarnare i vizi e le virtù degli italiani.

In breve il successo riscosso ha trasformato la kermesse in un festival itinerante che ha assunto un volto diverso ed una sua unicità plasmandosi ogni volta sulle caratteristiche del luogo che le ha ospitate, diventando non solo un evento d’intrattenimento ma anche uno strumento per valorizzare e far conoscere il territorio, la cultura e le tradizioni di alcuni dei comuni più belli della nostra penisola.

Quale luogo migliore per ospitare la prima edizione del Festival della Commedia Italiana nella sua declinazione «Cinema e motori» se non Campagnano di Roma.

Il paese a nord della capitale pur conservando le sue antiche tradizioni, le arricchisce di crescente modernità, di cui lo spettacolare Autodromo di Vallelunga è un evidente esempio.

Il territorio di Campagnano di Roma da sempre è stato set di molti film e fiction televisive, dal Marchese del Grillo ai tanti road movie.  A partire da un cult come Delitto in Formula Unodi Bruno Corbucci girato nell’autodromo e nel borgo dove si svolge la scena finale dell’inseguimento con le macchine da corsa, al più recente “Ovunque Tu Sarai” di Roberto Capucci.

Proprio quest’ultima pellicola, presentata da alcuni dei suoi protagonisti,

l’attore Francesco Apolloni e la bellissima Ariadna Romero, verrà proiettata durante la serata.

Ta gli ospite anche l’attore e stuntman Massimo Vanni, noto come l’agente Gargiulo sempre al fianco di Tomas Milian.

 

La conduzione sarà affidata ad uno scatenato Fabrizio Sabatucci attore e presentatore,  anche lui tra i protagonisti del film Ovunque tu sarai.

 

L’OMAGGIO AD ALBERTO SORDI –  In programma, nel centenario della sua nascita, anche un omaggio  al  grande Alberto Sordi, attraverso il ricordo di due donne che lo hanno conosciuto intimamente e professionalmente,  la splendida attrice Valeria Marini e Paola Comin sua manager storica. A celebrare il grande Albertone nazionale anche l’attoreGiorgio Gobbi l’inimitabile “Ricciotto” ed il simpatico e unico attore Stefano Natale cresciuto insieme a Carlo Verdone, nella casa accanto a quella del grande attore scomparso.

 

Cinema e Cibo : “Maccaroni Nando Mericoni”

In cartellone anche una interessante proposta culinaria, nel weekend del Festival i ristoranti di Campagnano di Roma inseriranno nel menù i “Maccaroni Nando Mericoni”, il celebre piatto di “Un Americano A Roma” che rappresenta  una delle scene più famose di Alberto Sordi e della storia del cinema. Ogni chef di ogni ristorante, rielaborerà a suo modo il piatto più famoso della nostra commedia.

Ancora una volta cibo e commedia stringono un patto inscindibile e sono tra i pilastri della nostra unica e meravigliosa cultura.